Le leggende della chitarra: 20 tra i chitarristi che hanno fatto la storia

Perché arriva un momento in cui decidiamo davvero di iniziare a suonare la chitarra?

Cosa fa scattare in noi la molla che ci spinge a dire “Da oggi voglio diventare un chitarrista”? O meglio, chi fa scattare questa molla?

In qualsiasi disciplina si decida di cimentarsi, esistono sempre dei miti, dei modelli, veri e propri punti di riferimento: i cosiddetti idoli.

Quanti bambini che iniziano a giocare a calcio sognano di diventare come Cristiano Ronaldo e quando segnano esultano come lui?

Chi in un qualche modo ha raggiunto dei risultati tangibili in qualche cosa, diventa inevitabilmente un punto di riferimento, un modello a cui ispirarsi e la chitarra di sicuro non fa eccezione.

Noi di impararelachitarra.com, ci siamo resi conto di non aver mai dedicato un articolo a quelli che sono stati i miti e gli ispiratori di intere generazioni di chitarristi, quelli grazie ai quali tantissime persone hanno deciso di prendere in mano la chitarra per la prima volta e sognare di diventare un giorno come loro: sono i guitar hero, le leggende della chitarra, che con il loro suono e il loro modo di suonare hanno segnato un’epoca e, in un certo senso, contribuito a rendere la chitarra quella che oggi tutti conosciamo.

Ecco che oggi vogliamo quindi dedicarci a quelli che, secondo noi, sono i 20 chitarristi che hanno tracciato un solco profondissimo nella storia di questo strumento: delle vere e proprie leggende della chitarra!

B.B. KING

Ci ha lasciati qualche anno fa, ma nella sua interminabile carriera è stato uno dei chitarristi più influenti e noti di tutto il novecento, merito anche e soprattutto del suo tocco inconfondibile e dal suo suono immediatamente riconoscibile, caldo ed incisivo.

Brani più noti: Rock Me Baby, Sweet Little Angel, Everyday I Have The Blues, How Blue Can You Get

ERIC CLAPTON

Ritenuto uno dei più degni eredi di B.B. King, proprio per il suo stile blues, è soprannominato “Slowhand”, dal nome di un suo album, ovvero “mano lenta”.

E’ infatti noto per il suo modo di suonare la chitarra non eccessivamente virtuoso, ma estremamente efficace dal punto di vista melodico: il suo gusto e la sua capacità di scegliere quelle poche note perfette, sono diventati sicuramente il suo tratto distintivo.

Brani più noti: Wonderful Tonight, Cocaine, Layla, Tears in Heaven, My Father’s Eyes

JIMI HENDRIX

E’ considerato probabilmente il padre della chitarra elettrica, nonché uno dei suoi principali innovatori, merito sicuramente del suo stile poliedrico e della sua capacità di fondere insieme generi musicali come blues, l’hard rock e la musica psichedelica tipica degli anni ’60.

Brani più noti: Foxy Lady, Purple Haze, Hey Joe, Vodoo Child, Red House, Little Wing

CARLOS SANTANA

Divenne noto insieme al suo gruppo, chiamato semplicemente “Santana”, e anche lui è riuscito nell’impresa di mescolare insieme svariati generi musicali, come la fusion, il rock ed il blues.

E’ noto soprattutto per l’originalità del suo suono, assolutamente inconfondibile e riconoscibile fin dalle primissime note.

Brani più noti: Samba Pa Ti, Corazon Espinado, Oye Como Va, Soul Sacrifice, Black Magic Woman

EDDIE VAN HALEN

E’ ritenuto uno dei chitarristi più celebri ed influenti del 20° secolo, merito anche e soprattutto delle sue spiccate abilità tecniche e delle sue grandi capacità virtuosistiche.

Proprio grazie a Eddie Van Halen, fu migliorata e modernizzata sulla chitarra elettrica la tecnica del tapping, tipica degli anni ’80 ma piuttosto utilizzata anche successivamente.

Brani più noti: Eruption, Panama, Jump, Hot For The Teacher, Unchained

STEVE VAI

Chitarrista polistrumentista, è in grado di suonare anche piano, basso e batteria.

Lo stile di Steve Vai è prevalentemente caratterizzato dal particolare utilizzo di alcune tecniche come il legato, di cui è universalmente riconosciuto come uno dei grandi maestri, e per l’utilizzo sapiente della leva del tremolo.

Brani più noti: Tender Surrender, For The Love Of God, Erotic Nightmares, Bad Horsie, Sister

MARK KNOPFLER

Mark Knopfler è il chitarrista del leggendario gruppo dei Dire Straits ed è considerato uno dei chitarristi più importanti ed influenti dell’intera storia del rock.

E’ particolarmente noto per il suo modo originalissimo di suonare la chitarra elettrica, ovvero senza l’utilizo del plettro, ma pizzicando le corde solamente con le dita.

Brani più noti: Sultans of swing, Romeo and Juliet, Water of Love, Brothers in Arms, Money for Nothing

SLASH

Non potevamo non annoverare in questa lista il mitico chitarrista dei Guns N’ Roses.

Il suo stile musicale si basa principalmente su scali minori di blues, ma varia abbastanza la sua panoramica di scale, utilizzando negli assoli talvolta anche scale doriche e misolidie.

Altra cosa da ricordare, è il fatto che Slash ama spesso utilizzare i bicordi, ovvero accordi di due note, alternando a questi riff e arpeggi.

Brani più noti: Sweet Child O’ Mine, November Rain, Don’t Cry, Paradise City

JIMMY PAGE

E’ lo storico chitarrista dei Led Zeppelin, quello a cui dobbiamo, per intenderci, l’immortale arpeggio di un altrettanto immortale pezzo come Stairway To Heaven.

Possiamo tranquillamente affermare che è anche grazie a lui e alla sua band, se è arrivato a crearsi un genere musicale come l’hard rock, che avrà successivamente enorme diffusione in tutto il mondo.

Brani più noti: Stairway To Heaven, Immigrant Song, When The Levee Breaks, Rock and Roll

KEITH RICHARDS

Inserito al quarto posto tra i migliori di tutti i tempi, il leggendario chitarrista dei Rolling Stones è noto soprattutto per il suo modo di suonare la chitarra con una particolare accordatura aperta a cinque corde, che si ottiene rimuovendo il Mi basso, e abbassando di un tono la corda di La e quella di Mi alto.

L’inconfondibile suono della sua chitarra è uno dei tratti distintivi della musica dei Rolling Stones, conosciuta e suonata in ogni angolo del pianeta.

Brani più noti: Satisfaction, Angie, Sympathy For The Devil, Gimme Shelter, You Can’t Always Get What You Want

JOHN PETRUCCI

E’ il chitarrista dei Dream Theater, utilizza abitualmente accordature differenti da quelle standard, abbassando per esempio il Mi basso di un tono o addirittura abbassando tutte le sei corde di un tono.

Utilizza spesso una chitarra sette corde, che alterna alla sei corde tradizionale.

Brani più noti: The Spirit Carries on, Pull Me Under, Another Day, The Enemy Inside, Glasgow Kiss

JOE SATRIANI

Viene universalmente riconosciuto come un virtuoso di questo strumento ed è noto per la sua conoscenza approfondita di diverse tecniche chitarristiche, come il legato ed il tapping a due mani.

Un’altra caratteristica che rende Satriani uno dei più influenti chitarristi a livello mondiale, è sicuramente il proprio suono estremamente riconoscibile, dovuto anche alla chitarra Ibanez, di cui ha creato diversi modelli personalizzati che vengono venduti nei negozi musicali.

Brani più noti: Summer Song, Crushing Day, Made of Tears, Ice 9

TOMMY EMMANUEL

Tommy Emmanuel è universalmente riconosciuto come il più grande chitarrista acustico e fingerstyle del mondo, merito anche della sua grande capacità percussiva sul corpo della chitarra, essendo lui anche un bravissimo percussionista.

E’ un chitarrista estremamente poliedrico, riesce a spaziare da un genere all’altro con grandissima facilità: non è difficile infatti sentirlo suonare pezzi blues, rock, ma anche folk con qualche spolverata di jazz.

Sono anche molto note ed apprezzate le sue cover chitarristiche di famosissime canzoni pop e rock. Insomma, un chitarrista davvero a tutto tondo!

Brani più noti: Guitar Boogie, Classical Gas, Angelina, Windy & Warm, Over the Rainbow

YNGWIE MALMSTEEN

I tratti caratteristici della maniera di suonare di Malmsteen sono sicuramente la grandissima abilità tecnica e l’impressionante rapidità esecutiva.

Per sua stessa ammissione, i suoi riff chitarristici sono ispirati ai grandissimi compositori classici, come Bach. Inoltre, utilizza moltissimo tecniche come tremolo e sweep picking.

Brani più noti: Black Star, Guitar Solo, I Am A Vicking, Save Our Love, Far Beyond The Sun

AL DI MEOLA

Anche Al Di Meola è un chitarrista estremamente versatile, noto soprattutto per i suoi lavori jazz fusion e per le frequenti incursioni nel mondo della musica latina.

Diede vita, insieme a Paco de Lucia e a John Mclaughlin al celebre trio delle chitarre, da cui scaturì un famosissimo disco live “Friday night in San Francisco”.

Brani più noti: Mediterranean Sundance, Egyptian Danza, Flight Over Rio, Midnight Tango

DAVID GILMOUR

Se il nome Pink Floyd vi dice qualcosa (e ci auguriamo ardentemente di sì…), sicuramente conoscerete anche il loro mitico chitarrista, niente di meno che il leggendario David Gilmour.

Chitarrista dalle spiccate influenze blues, utilizza in modo massiccio tecniche come il bending ed il sustain. Anch’egli risulta poi un validissimo polistrumentista, sapendo suonare davvero tantissimi differenti strumenti, come le tastiere, il sassofono, il mandolino e persino la batteria.

Brani più noti: Comfortably Numb, Wish You Were Here, Coming Back To Life, Time

FRANK ZAPPA

Come altri che abbiamo visto fino a qui, Zappa è stato sicuramente un chitarrista poliedrico e versatile, riuscendo a spaziare attraverso tantissimi generi musicali, come l’hard rock, il blues, con incursioni addirittura nella cosiddetta “musica colta”.

Suonava sia chitarre Fender che Gibson, in particolare ricordiamo la Gibson SG e la Fender Stratocaster appartenuta a Jimi Hendrix.

Brani più noti: Muffin Man, Black Napkins, Catholic Girls, Stink-Foot, The Torture Never Stops

PACO DE LUCIA

Paco De Lucia appartiene soprattutto al genere del flamenco ed è noto per essere un chitarrista estremamente tecnico e virtuoso.

La sua visione del genere flamenco rompe decisamente con gli schemi del passato, essendo a tutti gli effetti un contaminatore di più generi musicali: mischiando il jazz alla musica andalusa, sarà il principale creatore del filone musicale denominato “nuovo flamenco”.

Con John Malaughlin e Al Di Meola, registrerà il fortunatissimo “Friday Night in San Francisco”, storico disco live dei tre chitarristi insieme.

Brani più noti: Tico Tico, Le Barossa, Malaguena, Cepa Andaluza, Almoraima, Ole, Monasterio de Sal

JOHN MCLAUGHLIN

E’ uno dei più conosciuti chitarristi a livello mondiale, si è contraddistinto soprattutto per le sue sperimentazioni musicali e da uno stile musicale che si avvicina estremamente alla musica fusion.

Dotato di uno stile e di un sound estremamente riconoscibile, registrò insieme a Paco de Lucia e Al Di Meola, un disco entrato nella leggenda della produzione disografica chitarristica, come “Friday Night in San Francisco”.

Brani più noti: You Know You Know, New York On My Mind, Meeting of the Spirits, My Foolish Heart

BRIAN MAY

Noto per essere il chitarrista dei leggendari Queen, è in possesso, oltre che di un’ottima capacità strumentale, anche di spiccate doti compositive, che l’hanno portato a scrivere alcuni pezzi storici dei Queen stessi.

Inoltre, dal punto di vista tecnico, fu uno dei primi chitarristi ad utilizzare fin dagli anni ’70 la tecnica del tapping, che poi si sarebbe diffusa a macchia d’olio nel decennio successivo.

Brani più noti: We Will Rock You, Flash, I Want It All, Who Wants To Live Forever, The Show Must Go On

Siamo arrivati alla fine! Ti è piaciuto questo contenuto? C’è qualcosa che vuoi farci sapere? Inviaci domande, dubbi o curiosità nei commenti qui sotto!

Torna a trovarci presto su impararelachitarra.com per tanti contenuti sulla nostra più grande passione: la chitarra!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top