7 accordi che devi assolutamente conoscere della musica pop

Ci sono argomenti che costituiscono un po’ le pietre miliari di determinate discipline, e crediamo che questo valga un po’ in ogni campo. Ad esempio, quando inizi a giocare a calcio è fondamentale che tu sia perfettamente a conoscenza di ogni regola del gioco o, almeno, delle più imprescindibili.

Nella musica, e nella fattispecie quando parliamo di chitarra acustica, una di queste “pietre miliari” è sicuramente quella degli accordi.

Possiamo definire gli accordi come il centro di gravità permanente attorno cui ruota gran parte della musica che potete fare con la chitarra acustica. Quando vi trovate da soli nella vostra stanza, in compagnia del vostro strumento e magari uno spartito nuovo, partirete proprio dagli accordi per cominciare a suonare il brano.

Ovviamente questi non hanno tutti la stessa importanza: alcuni sono secondari, poco utilizzati e spesso dimenticati. Altri invece li trovate davvero frequentemente e non potete ASSOLUTAMENTE farne a meno: vanno imparati e inseriti in quel particolare cassetto della memoria da cui non devono più uscire!

Mi riferisco a 7 accordi, dei quali 4 sono maggiori e 3 minori: se vuoi fare un piccolo ripasso ecco il link ad un articolo dove ho spiegato come si formano gli accordi maggiori.

Ma torniamo a noi… Gli accordi di cui parleremo oggi sono molto noti e, soprattutto, utilizzati in tantissimi brani della musica Pop: Do Maggiore, Re Maggiore, Mi Minore, Fa Maggiore, Sol Maggiore, La minore, Si minore.

Come forse avrai notato, corrispondono, maggiori o minori, alle 7 note della scala maggiore, e adesso vediamo come suonarli sulla chitarra, con 2 o 3 posizioni diverse per ognuno, a differenti altezze del manico, per i più pratici.

Cominciamo!

ACCORDO DI DO MAGGIORE

L’accordo di Do Maggiore, viene utilizzato davvero spessissimo. Tantissimi brani sono in tonalità di Do Maggiore o nella sua realativa minore (La minore), ma è anche un accordo che fa parte di tantissime tonalità “vicine”, come il Sol Maggiore e il Fa Maggiore.

Lo possiamo suonare in svariati modi, ad esempio in prima posizione: l’anulare va posto sulla sesta corda al terzo tasto, il mignolo sulla quinta corda al terzo tasto, il medio sulla quarta corda al secondo tasto, e l’indice sulla seconda corda al primo tasto.

La seconda e la terza posizione, prevedono invece l’uso del barrè, di cui abbiamo già parlato in questo articolo su come suonare il barrè.

Nel secondo caso, con il dito indice fai un barrè al terzo tasto lungo tutta la corda e posiziona il dito medio sulla quarta corda, l’anulare sulla terza corda e il mignolo sulla seconda corda, tutte e tre le dita al quinto tasto.

L’ultima posizione del Do Maggiore, è un barrè in ottava posizione. Con il dito indice, fai un barrè all’ottavo tasto lungo tutta la corda, poi posiziona l’anulare al decimo tasto sulla quinta corda, il mignolo sempre al decimo sulla quarta e il medio al nono sulla terza corda.

ACCORDO DI RE MAGGIORE

Il Re maggiore è un accordo molto aperto, solare, positivo. Anche in questo caso, ti mostreremo come suonare il Re in tre punti diversi della tastiera della chitarra.

La prima posizione è quella classica: suonando solo le ultime 4 corde, metti l’indice nel secondo tasto sulla terza corda, l’anulare nel terzo tasto sulla seconda corda e il medio ancora nel secondo tasto sulla prima.

Il Re col barrè lo puoi suonare in diversi modi. Quello più semplice, probabilmente, è l’omologo del Do Maggiore. Con il dito indice fai un barrè al quinto tasto, mettendo poi il medio sulla quarta corda, l’anulare sulla terza e il mignolo sulla seconda.

L’ultima posizione, estremamente blues, prevede il dito medio sulla sesta corda e l’anulare sulla terza nel secondo tasto e il mignolo nel terzo tasto sulla seconda corda. Le altre corde libere.

ACCORDI DI MI MINORE

Formato dalle note di Mi – Sol e Si, nella prima posizione, l’accordo di MI minore  è abbastanza semplice da suonare. Basta semplicemente collocare il dito medio nel secondo tasto sulla quinta corda, e l’anulare nel secondo tasto sulla quarta corda, tenendo libere le altre.

Il secondo modo di suonare il Mi Minore, prevede un barrè al settimo tasto con il dito indice. Il medio va poi posizionato sulla seconda corda nell’ottavo tasto, mentre mettiamo l’anulare sulla quarta corda e il mignolo sulla terza, sempre al nono tasto.

ACCORDO DI FA MAGGIORE

L’accordo di Fa maggiore è noto per essere probabilmente il barrè più famoso. Questo accordo, parlando naturalmente di questa accordatura, si può suonare solamente in barrè.

Un primo modo di renderlo, quello sicuramente più famoso, è un barrè in prima posizione.
Col dito indice, fai un barrè che copra tutte le sei corde al capotasto, poi colloca il medio sulla terza corda al secondo tasto, l’anulare sulla quinta corda e il mignolo sulla quarta, entrambi nel terzo tasto. Una variante di questa posizione, è quella di fare il barrè al capotasto che comprenda solo la prima e la seconda corda, tenendo le altre dita nella stessa posizione.

Un altro modo in cui il Fa maggiore può essere suonato, è con un barrè all’ottavo tasto.
Col dito indice, fai un barrè che copra tutte e sei le corde, poi colloca tutte e tre le restanti dita sul decimo tasto: il medio sulla quarta corda, l’anulare sulla terza e il mignolo sulla seconda.

L’ultimo modo che ti vogliamo mostrare per suonare il Fa Maggiore è quello di un barrè lungo le sei corde al quinto tasto. Posiziona il medio sulla seconda corda al sesto tasto, l’anulare sulla quarta corda al settimo tasto e il mignolo sulla quinta corda all’ottavo. Questa risulta essere una posizione particolarmente complessa, e va utilizzata solo nel caso tu sia già a un buon livello.

ACCORDO DI SOL MAGGIORE

Anche il Sol Maggiore è un accordo estremamente frequente nel mondo della musica Pop. Tantissimi “tormentoni” estivi, contengono questo accordo.

Si può suonare in prima posizione, mettendo l’anulare nel terzo tasto sulla sesta corda, il medio nel secondo tasto sulla quinta e il mignolo nel terzo tasto sulla prima.

Nella seconda posizione, si può facilmente suonare con il barrè. Basta fare un barrè con l’indice al terzo tasto, lungo tutte le 6 corde, posizionare l’anulare nel quinto tasto e sulla quinta corda, il mignolo nel quinto tasto sulla quarta corda, e il medio nel quarto tasto sulla terza corda.

La terza posizione non è molto utilizzata, ma in determinati pezzi secondo me suona molto bene. Create un barrè corto con solo le prime quattro corde al quinto tasto, con il dito indice. Collocate l’anulare sulla prima corda e il medio sulla terza, entrambi al settimo tasto, e il mignolo sulla seconda nell’ottavo. Il suono sarà particolare, più acuto degli altri Sol, ma estremamente interessante.

ACCORDO DI LA MINORE

Il La Minore è un accordo estremamente comune, utilizzatissimo in un sacco di giri armonici, oltre ad essere la relativa minore del Do.

Il modo tradizionale in cui eseguirlo è quello, suonando solo le prime 5 corde, di posizionare il medio e l’anulare nel secondo tasto, rispettivamente sulla quarta e terza corda. L’indice va collocato nel capotasto (primo tasto), sulla seconda corda.

Questo accordo si può suonare anche con il famigerato barrè in quinta posizione.
Con il dito indice, fai un barrè che copra tutte e sei le corde. Poi colloca l’anulare e il mignolo sul settimo tasto, rispettivamente sulla quinta e quarta corda.

ACCORDO DI SI MINORE

L’ultimo accordo di cui vogliamo parlare oggi è quello del Si Minore. Anche questo accordo, nell’accordatura tradizionale, si può suonare solo in posizione di barrè.

Con il dito indice, fai un barrè lungo tutte le sei corde al secondo tasto, poi posiziona il medio nel terzo tasto sulla seconda corda, l’anulare e il mignolo nel quarto tasto rispettivamente sulla quarta e terza corda.

Sempre suonando un barrè, posiziona il dito indice lungo tutte le sei corde, al settimo tasto, e poi colloca anulare e mignolo al nono tasto, rispettivamente sulla quinta e quarta corda.

Siamo giunti al termine di questa “carrellata” sugli accordi più importanti della musica pop. Con questa nostra guida, dovresti essere al “riparo” nelle canzoni più semplici per chitarra e riuscire sempre a fare una bella figura con i tuoi amici o il tuo pubblico…

A presto e buon divertimento!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top