Le scale maggiori, video lezione pratica per chitarra

La musica e il suonare uno strumento musicale, è una pratica che richiede una grande dose di passione, impegno e dedizione. L’allenamento quotidiano è sicuramente una parte fondamentale nel tuo processo di crescita e buona parte di questo allenamento o “palestra”, come la chiamano alcuni musicisti, è indossolubilmente legato alle famigerate scale maggiori per chitarra ovviamente 😉

Anche se sei alle prime armi ed hai cominciato a suonare la chitarra da poco, sicuramente avrai sentito parlare delle scale musicali.

Per fare chiarezze, ho notato un po’ di confusione nelle domande che ricevo, vorrei innanzitutto chiarire che non esistono ad esempio scale per chitarra classica
o acustica o elettrica, questo e’ un argomento che è comune a tutte le tipologie di chitarre, infatti sono una parte fondamentale del linguaggio musicale, potremo definirle quasi le “basi portanti” delle tecniche di improvvisazione e di tutti gli splendidi assoli che ti piace ascoltare e che probabilmente tenti di riprodurre.

Le scale sono davvero di tantissimi tipi: possono essere minori, maggiori, armoniche, melodiche e ce ne sono tante altre, di cui però non ti parlerò in questo articolo.

Oggi voglio affrontare il tema delle SCALE MAGGIORI, quindi vediamo che cosa sono e come si suonano ed una video lezione con alcuni esempi, eccola qui:

Una scala maggiore è una scala musicale, come molte composta da sette note e che ricopre l’intervallo di un’ottava, ovvero parte da una nota e arriva alla sua omonima dopo avere passato le sette note che le separano.

Una delle più famose è sicuramente la scala maggiore di Do, quasi una filastrocca che avrai sicuramente sentito milioni di volte:

Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si.

Quello che distingue ogni scala dall’altra è appunto il modo (maggiore, minore ecc…).

Ma da cosa è dato il modo di una scala? Il modo è dato dalla sequenza di intervalli che compongono la scala, ovvero dalla distanza che esiste tra una nota e quella successiva.

Nel caso della scala maggiore, la sequenza di intervalli da seguire è la seguente:

T – T – ST – T – T – T – ST

La T indica naturalmente il tono di distanza, con ST invece ci si riferisce al semitono.

Ogni tasto della chitarra indica un semitono, pertanto in una scala, nel caso volessimo suonare due note a distanza di un tono, dopo avere suonato la prima dovremo saltare un tasto e solo successivamente suonare la seconda.

Entriamo ora nel succo del discorso, con una dimostrazione pratica di quanto detto fino ad ora: suoniamo la scala maggiore di Sol.

Applicando la sequenza di intervalli che abbiamo visto sopra, le note da suonare saranno quindi le seguenti:

Sol (T) – La (T) – Si (ST) – Do (T) – Re (T) – Mi (T) – Fa (ST) – (Sol)

In linea di massima, è abbastanza semplice creare una scala maggiore. Ti fornisco un altro esempio, quello della scala maggiore di La.

Seguendo sempre il nostro schema, avremo:

La (T) – Si (T) – Do# (ST) – Re (T) – Mi (T) – Fa# (T) – Sol# (ST) – (La)

Ormai ti sarà abbastanza chiaro come creare una scala maggiore. Un po’ più di difficoltà potresti invece trovarle all’atto pratico, quando sarà il momento di andare poi a suonarle.

Per fare ciò, ti possono essere utili alcune diteggiature standard, meglio note come “Forme delle scale”.

In questo articolo ci concentriamo solamente su quella che chiameremo “Diteggiatura in forma 1”, in pratica la diteggiatura più comune per le scale maggiori.

Nel video che trovi sopra, viene spiegata come suonare la scala maggiore di do e di la sviluppate in prima forma.

Qui sotto ti allego un’immagine molto esemplificativa della scala maggiore di LA:

IMMAGINE FORMA 1 SCALA LA

La diteggiatura in forma 1 può essere usata su tutte le scale maggiori. Prendiamo ad esempio la scala di Do che ho scritto sopra, te la ripropongo utilizzando sempre la sequenza di intervalli che abbiamo visto prima:

Do (T) – Re (T) – Mi (ST) – Fa (T) – Sol (T) – La (T) – Si (T) – (Do)

Questa invece è la diteggiatura della forma 1 della scala maggiore di DO

IMMAGINE FORMA 1 SCALA DO

Seguendo gli aiuti forniti da questo articolo, sarai presto in grado di suonare la scala maggiore in qualunque posizione del manico ed in qualunque tonalità!

Continua ad esercitarti su questi esempi e nelle altre tonalità e se hai dubbi o domande, scrivimi pure qui sotto!

A presto e buon divertimento!!

 

2 comments

  • Salve, ho visto sul web alcuni tuoi video per suonare la chitarra, e sono rimasto stupefatto nel sentire le tue spiegazioni che risultano molto chiare.
    Attualmente frequento un corso per chitarra elettrica, corso che ha un costo. Da sempre ho suonato a livello amatoriale ed autodidatta la chitarra classica ma adesso vorrei imparare a suonare la chitarra elettrica (solista, tecniche, etc). Puoi aiutarmi in questo?

  • ESTERINA MATRAR /

    Complimenti vivissimi per il tuo video sulla scala di LA; ho imparato tutto in pochi minuti; segno della tua grande bravura nell’insegnare la materia musicale. Chiunque guarda il tuo video, non ha più scuse: deve eseguire le scale musicali ad occhi chiusi.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top