Blues con possibili variazioni

Eccoci qui ancora ad approfondire l’infinito argomento sul blues e su tutte le sue possibili varianti.

Analizzeremo a partire da oggi quello che riguarda l’accompagnamento e le sostituzioni armoniche, ed in futuro parleremo anche di ciò che riguarda il fraseggio e di come approcciare l’improvvisazione, le scale usate e consigli creativi e compositivi.

Ricordiamo appunto la forma base scritta precedentemente:

| I°7 | I°7 | I°7 | I°7 |

| IV°7 | IV°7 | I°7 | I°7 |

| V°7 | IV°7 | I°7 | I°7 |

Riscriviamola ora prendendo la tonalità di LA maggiore come centro tonale di partenza:

| A7 | A7 | A7 | A7 |

| D7 | D7 | A7 | A7 |

| E7 | D7 | A7 | A7 |

Andiamo ora ad aggiungere e a variare la forma base creando un armonia più varia e più complessa che renderà meno monotono l’accompagnamento ma allo stesso tempo vincolerà e renderà più complessa l’improvvisazione e la creazione di un tema.

1° VARIAZIONE

| A7 | D7 | A7 | A7 |

| D7 | D7 | A7 | A7 |

| E7 | D7 | A7 | A7 |

2° VARIAZIONE

| A7 | D7 | A7 | A7 |

| D7 | D7 | A7 | A7 |

| E7 | D7 | A7 | E7 |

3° VARIAZIONE

| A7 | D7 | A7 | A7 |

| D7 | Eb° | A7 | A7 |

| E7 | D7 | A7 | E7 |

4° VARIAZIONE

| A7 | D9 | A7 | Eb9 |

| D9 | Eb° | A7 | F9 |

| E9 | D9 | A7 | E7 |

Ecco quattro semplici varianti partendo dalla forma base di 12 battute e fino ad arrivare all ultimo esempio dove è stata usata una tavolozza di colori più variopinta.

Gli ultimi due esempi (variazione 3 e 4) hanno una sonorità più Jazz mentre le prime due varianti rimangono più radicate alla forma originale.

Sicuramente per via dell’aggiunta di colori sarà più difficile improvvisare o creare un tema che sia più “agganciato” agli accordi ma allo stesso tempo aiuta l’orecchio a ricercare suoni e sonorità meno scontate e meno standard richiedendo anche all’orecchio una maggiore cultura d’ascolto musicale (esmpio temi e brani di George Benson, Jim Hall, Grant Green, Wes Montgomery e Standard Jazz in generale).

Mi raccomando, non spaventarti, è tutto tranquillamente eseguibile con un pò di pratica!

Per ora non vi ho ancora parlato di varianti ritmiche particolari, di come utilizzare la mano destra ma siete talmente in tanti e tutti di differente cultura e preparazione che affronteremo nella prossima lezione, tra qualche settimana, la parte ritmica di accompagnamento della mano destra con elencate le pennate e i tipi di movimenti da eseguire per ottenere il suono “giusto”.

Per ora un buon metodo ritmico è quello di utilizzare sempre pennate in giù prima con 1 accordo per battuta della durata di 4/4 aumentando quindi il metronomo implementando le nuove posizioni fino a passare a 2 accordi da 2/4 in ogni battuta e come stadio finale 4 accordi da 1/4 in ogni misura.

Ti aspetterò preparato su questo argomento nella prossima lezione, per ora buon divertimento!!!

PS: In allegato trovi qui sotto un file audio scaricabile con l’esecuzione delle 4 forme separatamente accompagnate con lo step finale ovvero 4 accordi da 1/4 per ogni battuta ad una velocità intermedia. Ricordati sempre di studiare lentamente e nel modo più pulito possibile senza fare friggere corde e stando attenti al timing, punta alla qualità e non alla quantità/velocità!!!

Blues Forma Base

Blues Variazione 2

Blues Variazione 3

Blues Variazione 4

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top