Fender stratocaster

chitarra fender stratocaster

Iniziamo parlando della mia chitarra… la FENDER STRATOCASTER

Come tutte le chitarre a manico avvitato (bolt on neck), sono caratterizzate da un suono generalmente più acuto, povero di frequenze medie e scarso di bassi profondi.

E’ caratterizzate da un notevole sustain cioe’ la capacita’ di mantenere nel tempo la nota e quindi la durata del suono, da un buon bilanciamento di suoni fra alti, medi e bassi, e da un perfetto allineamento manico-corpo.
Secondo me la fender stratocaster è molto comoda da suonare, sia per la leggerezza sia per la facilità con cui si raggiungono le note più acute sulla tastiera grazie alla particolare forma scavata della spalla, ci puoi fare veramente di tutto.

A livello tecnico risultò molto innovativa, tieni presente che fu costruita nel lontano 1953 venne subito considerata una delle chitarre piu’ evolute di quel periodo.

I pick-up, (cioe’ quel dispositivo che trasforma la vibrazioni delle corde in segnale elettrico che viene inviato all’amplificatore) di tipo single coil danno un suono secco e squillante, sono tre e sono montati su un battipenna sul quale sono alloggiati, oltre al selettore per scegliere il pick-up desiderato, anche tre potenziometri: uno per regolare il volume e due di regolazione tono.

Altro fattore di grande importanza è la leva del tremolo.

Ogni corda appoggia su una “selletta” del ponte mobile e permette una intonazione ottimale evitando scordature.
Tutte le corde sono regolabili sia in altezza che in lunghezza, permettendo un’intonazione perfetta e una distanza delle corde dalla tastiera (action), personalizzabile.

Sono ovviamente di parte perché la suono da tantissimi anni, la consiglio sia ai principianti in quanto consente di abbreviare i tempi di apprendimento e “perdona” molte più errori che una GIBSON o una stessa Telecaster e sia ai professionisti vedi infatti nella storia quanti personaggi l’hanno usata e “maltrattata”.

Tutto sommato abbastanza economica (con meno di 1000€ compri gia un modello americano con i fiocchi…) la fender stratocaster e’ adattabile a molti tipi di generi musicali (al contrario di molte sue concorrenti), dal Blues al Rock, dal Jazz al Metal… Effettuando solamente qualche cambio di Pick Up diventa davvero molto versatile!!!

Guardate e ascoltate qualcosa di Hendrix , Clapton & Gilmore (Pink Floyd) per farvi un idea…

Ci sono poi modelli CUSTOM SHOP da pelle d’oca! Potrai scegliere una infinita’ di configurazioni tra legni, magneti, meccaniche, ecc…

Il modello AMERICANO (american standard stratocaster) è quello che consiglio vivamente ed ha un prezzo intorno ai 1000-1200 euro, ma mi hanno parlato molto bene anche del made in Mexico e siamo sui 500€.
Il modello Esquire (sempre di proprietà Fender) produce la gamma più economica adatto per i “novelli”, direi onesto per quel che costa.

Un altro punto a favore della fender stratocaster e’ che la puoi rivendere ad occhi chiusi sempre in prezzo!!! Quindi direi davvero un’ ottimo investimento.

5 comments

  • belle queste recensioni, vi invito anche a visitare i miei blog su strumenti musicali su www .strumenti-musicali.info

  • admin admin /

    Grazie anche il tuo blog tratta argomenti interessanti.
    A presto!

  • Marzio /

    Bella recensione, ma vorrei fare due precisazioni: la marca per principianti si chiama Squier e il chitarrista Gilmoure non Gilmore

  • impararelachitarra impararelachitarra /

    Grazie della segnalazione!

    Correggero’ il prima possibile

    Ciao

  • mario /

    ciao Manuel,
    ho appena scaricato il tuo corso di chitarra, bello!
    Stavo facendo un giro sul tuo sito, e sono capitato sulle recensioni delle chitarre. Premetto che sono assolutamente un principiante, però anche per me “La” chitarra elettrica si chiama Stratocaster punto.
    Volevo segnalarti, ma immagino lo saprai già che fender a inizio 2010 ha commercializzato una serie interessante chiamata american special di strato e tele.
    io ho comprato una strato con humbucker al ponte, ma c’è anche la strato classica, che monta i PU single coil top di casa fender i texas special che suonano molto bene e hanno una tonalità un po’ più calda.
    C’è poca scelta di colori (due per tipo), ma a 700€ direi che non è male, le riconosci anche dal palettone anni ’70.
    ancora complimenti
    mario

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top