Case per chitarra: guida pratica alla custodia per la tua chitarra

Hai appena comprato la tua chitarra nuova ed hai speso una discreta somma… Ne sei assolutamente entusiasta, di lei ti piace tutto: la forma, i colori, la sonorità, l’aspetto estetico.

Certo, il momento è sempre tremendamente bello ed elettrizzante, però c’è una cosa molto importante che non devi assolutamente trascurare: la custodia per la tua chitarra.

Fidati di noi: la custodia di una chitarra è importante quasi quanto la chitarra stessa.

Se il tuo strumento fosse una persona, la custodia, nota anche con il nome inglese “case” sarebbe una sua vera e propria casa.

Un oggetto che serve non solamente a conservarlo intatto, ma anche a contenere tutta quella serie di accessori che inevitabilmente si legano alla chitarra: corde, capotasti, accordatori, e via via tutto il resto.

Il case per chitarra, inoltre, svolge anche una funzione indispensabile nel trasporto dello strumento, per evitargli botte, colpi o danni eventuali.

Ce ne sono di vari tipologie, di vari prezzi, con diverse funzionalità.

In questo articolo ti parleremo proprio di questo: un piccolo vademecum di tutto quello che devi sapere riguardo al mondo delle custodie per chitarra, per essere sempre sicuro di custodire, proteggere e trasportare al meglio il tuo piccolo gioiello!

LE TIPOLOGIE DI CUSTODIE PER CHITARRA

Come abbiamo detto in precedenza, sul mercato puoi trovare varie tipologie di custodie per il tuo strumento preferito. Ovviamente hanno dimensioni, funzioni, e costi differenti, quindi prima di procedere all’acquisto devi fare alcune attente valutazioni.

Innanzitutto, la prima domanda che devi porti è: “Quanto mi preme che la mia chitarra venga protetta adeguatamente?”

Il ragionamento è quasi ovvio: più la chitarra ha valore economico, più è consigliabile che la protezione, quindi nel caso di chitarre dal valore medio-alto, la cosa più sicura è una custodia rigida.

Un buon compromesso può essere, senza ombra di dubbio, quello della custodia semirigida, dal costo minore e che garantisce comunque una buona protezione al vostro strumento. Spesso all’interno si presenta come un case rigido, offrendo però allo stesso tempo una maggiore trasportabilità.

La custodia semirigida può essere imbottita all’interno e, in alcuni casi, può essere trasportabie comodamente sulle spalle, quindi indubbiamente anche questo risulta un buon vantaggio qualora siate spesso in viaggio con la vostra chitarra o qualora usaste mezzi di trasporto come, ad esempio, la bicicletta.

Le custodie morbide hanno prezzi inferiori rispetto alle precedenti ma probabilmente sono quelle che proteggono meno la chitarra.

Di norma, sono utilizzate per le prime chitarre, quelle dal valore più basso e che hanno necessità di essere trasportate spesso, senza troppe necessità di un’attenta conservazione: le cosiddette chitarre “da battaglia”.

Quindi riassumendo abbiamo 3 tipologie di case per chitarra.

  • Custodie rigide
  • Custodie semirigide
  • Custodie morbide

CUSTODIE MORBIDE E RIGIDE: LE DIFFERENZE

La prima è sicuramente quella del prezzo: fornendo maggiore protezione allo strumento ed essendo composte di materiali differenti, le custodie rigide hanno costi più elevati rispetto a quelle morbide, quindi questo sarà un aspetto da tenere in considerazione nel momento in cui si procederà ad un acquisto vero e proprio.

Secondariamente, queste due tipologie di custodie sono strutturate in maniera differente: se in quelle morbide la chiusura è normalmente affidata ad una cerniera lampo, con una tasca esterna in cui potere infilare i vari accessori, in quelle rigide si trova quasi sempre uno scomparto interno integrato, dedito proprio a contenere tutto ciò che ti potrebbe servire e la chiusura è più sicura, affidata a dei ganci e qualche volta addirittura ad una vera e propria chiave.

L’interno in pelle, inoltre, garantisce alla tua chitarra una superficie morbida su cui poggiare e quindi una buona prevenzione per eventuali graffi o segni.

In terzo luogo, difficilmente troverai delle custodie rigide trasportabili sulle spalle: quindi valuta molto attentamente quali possono essere le tue esigenze di trasporto, tenendo conto della frequenza e delle distanze che devi solitamente percorrere per andare a suonare.

COSA CERCARE IN UNA CUSTODIA PER CHITARRA?

Prima di acquistare una custodia, rigida, semirigida o morbida che sia, è importante porsi una domanda: Cosa cerco in una custodia per la mia chitarra?

Le dimensioni sono qualcosa che non va assolutamente trascurato. Chitarra acustiche ed elettriche, per esempio, hanno forma, dimensioni, lunghezze molto diverse.

Una volta trovata la custodia delle dimensioni adatte per la tua chitarra, assicurati che la chitarra sia ben inserita al suo interno. Infatti, se questo non succede, rischi di danneggiare lo strumento durante il trasporto!

Anche il materiale di cui è fatta la custodia, in certi casi, può avere un certo peso nella scelta. Normalmente, nel caso delle custodie rigide, lo strato esterno è fatto di plastica, un materiale sicuramente ottimo, nel caso tu non debba fare tanti viaggi ravvicinati nel giro di pochi giorni, i cosiddetti tour.

Ecco che, in questo caso, potrebbe anche danneggiarsi un po’. In questo caso, in commercio ci sono diverse custodie dotate di tutti i rinforzi necessari per un viaggio molto frequente.

Nei casi più professionali, infine, esistono spesso chitarre costruite su misura, su specifiche date dal chitarrista stesso. In una situazione del genere, la cosa migliore è farsi costruire un case che possa essere pensato su misura per la nuova chitarra,

Ovviamente la spesa sarà più alta, proporzionata al tipo di chitarra che farai costruire, ma ne varrà senz’altro la pena.

MARCHE E MODELLI DI CASE

In quanto a marchi e modelli di case per chitarra, ormai sul mercato c’è solamente l’imbarazzo della scelta.

Spesso, le chitarre abbastanza costose, vengono vendute con il loro case di marca, ma è tranquillamente possibile cambiarlo, qualora non si sia soddisfatti, si abbiano esigenze diverse o, più semplicemente, dopo un po’ di tempo la custodia si danneggi.

Tra i modelli che ci sentiamo di consigliarvi ci sono:

  • SKB
  • GATOR
  • GIBSON

Ne abbiamo citate 3 che in rapporto qualità-prezzo sono molto buone, ma ci sono davvero tante altre possibilità.

Una raccomandazione importante che sentiamo di farti è quella comunque di chiedere consiglio sempre al tuo venditore di fiducia, che saprà sicuramente consigliarti e indirizzarti bene verso quella che è la scelta migliore.

Speriamo di averti chiarito un po’ di idee sull’acquisto della tua prossima custodia per chitarra, come sempre buona musica e buon divertimento da noi di impararelachitarra.com!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top